Assistenza

+39 347 27 38 167 

hello@ariamascherine.com

10:00 a 13:00 e da 14:00 a 19:00 

Mascherina filtrante riutilizzabile ad uso esclusivo della collettività, prodotta ai fini di cui all’articolo 16, comma 2, D.L. 17 marzo 2020, n18, ed in conformità alle indicazioni della circolare del Ministero Salute 0003572-P-18/03/2020, sotto la responsabilità del produttore che garantisce la sicurezza dei materiali utilizzati.

Mascherina lavabile costituita da quattro strati: strato esterno 100% cotone anallergico, due strati intermedi TNT 100% Polipropilene Spunbond 70 gr/mq idrorepellente, atossico e ipoallergenico, strato interno 100% cotone anallergico.

Indossare la maschera dopo essersi lavate accuratamente le mani con acqua e sapone, o averle sanificate con apposita soluzione o gel disinfettante. Uso esclusivo utilizzo personale.

Mascherina lavabile a mano o in lavatrice a temperatura massima di 60°C, con detergente sanificante. Non candeggiare, non centrifugare, non asciugare in asciugatrice, non stirare, non lavare a secco. Riutilizzabile dopo i lavaggi. Rispettare attentamente le disposizioni di lavaggio per garantire lunga durata ai materiali (circa 50 lavaggi). Qualora la mascherina perdesse l’integrità di una delle sue parti, se ne consiglia la sostituzione. Non centrifugare, non asciugare in asciugatrice, non stirare, non lavare a secco.

Può essere sterilizzata utilizzando vapore a 100° eventualmente prodotto con ferro da stiro o con vapori di alcool in un contenitore.

Si consiglia l’igienizzazione o lavaggio prima dell’utilizzo.

Lo smaltimento del prodotto utilizzato deve essere effettuato in accordo alle normative vigenti relative ai rifiuti. Non disperdere né abbandonare nell’ambiente.

La mascherina filtrante non è un dispositivo medico (DM), né un dispositivo di protezione individuale, pertanto NON DEVE essere utilizzata in ambito medico-sanitario-assistenziale, né in ambito lavorativo come protezione antinfortunistica quando le disposizioni in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro (es. DVR) impongono l’uso di DPI per la protezione delle vie respiratorie.

Le mascherine filtranti per la collettività rappresentano una misura complementare per il contenimento della trasmissione del virus e non possono in alcun modo sostituire il distanziamento fisico, l’igiene delle mani e l’attenzione scrupolosa nel non toccare il viso, il naso, gli occhi e la bocca.